Consulenze tecnologiche e informatiche

Webroot

Avere un antivirus gratuito o non averne proprio potrebbe non fare differenza

Avere un antivirus gratuito o non averne proprio potrebbe non fare differenza

Oggi sono pigro e ho lo stomaco che mi tormenta, giuro che ieri sera non ho fatto bagordi, pertanto lascerò la “parola” a Claudio Panerai, CTO di ACHAB.

Ogni giorno leggiamo e sentiamo parlare di frodi informatiche di varia natura ed in vari contesti, senza distinzione di razza e di credo, in questi casi si arriva spesso a scoprire che il firewall non c’era, i computer erano con sistemi operativi obsoleti o non aggiornati, senza escludere la mancanza di un antivirus o la presenza di un antivirus gratuito.

Da tempo immemore non uso antivirus gratuiti, era ancora il tempo di Microsoft Windows 3.11. Lasciato quel sistema operativo ho iniziato ad usare solo prodotti a pagamento, ne ho provati tanti senza sposarne uno per lungi periodi, massimo 2-3 anni, per arrivare alla fine a Webroot, che ormai mi accompagna con fedeltà e senza deludermi, è il mio secondo cagnolino di casa.

Con la sua famosa chiarezza e la passione che mette nell’affrontare queste tematiche, andiamo a leggere quanto Claudio ci racconta sull’uso degli antivirus gratuiti, o meglio sul perché non è il caso di usarli.

Puoi anche leggere il suo articolo originale nel blog di ACHAB: L’antivirus free non è più sufficiente, ecco perché.

Continua a leggere

WannaCry. ho fatto per tempo quanto andava fatto, niente panico, solo analisi

WannaCry. ho fatto per tempo quanto andava fatto, niente panico, solo analisi

Nel ultimo fine settima è arrivata una buona dose di adrenalina, che ancora non è passata e non si sa quando e se si esaurirà, tutto grazie al simpatico ransomware WannaCry, lui colpisce sfruttando una vulnerabilità di Microsoft Windows, che è trasversale a tutte le versioni, tuttavia la vulnerabilità è stata corretta da diverso tempo.

 

Fortuna vuole che un bravo ragazzo con grande inventiva è riuscito con un semplice espediente ad arginare la diffusione di questo nuovo attacco, ma come gli aggiornamenti dei computer che non facciamo, anche i virus si aggiornano, ma loro lo fanno sempre e in tempi rapidissimi.

 

Di questo hanno già parlato in tanti ed in modo molto chiaro e dettagliato.

 

All’inizio di questa vicenda la domanda che mi sono rivolto è stata quella del se ero sicuro che tutti i sistemi fossero aggiornati, la prima risposta è stata , poco dopo, molto poco dopo, ho anche rammentato un modo di dire popolare, ovvero: Sicuro è morto.

 

Continua a leggere

Webroot SecureAnyware Business Mobile Protection non si disinstalla

Webroot SecureAnyware Business Mobile Protection non si disinstalla

Nella vita di un dispositivo sono molteplici le ragioni per cui si deve disinstallare una app, questo vale anche per Webroot SecureAnyware Business – Mobile Protection.

 

In diverse occasioni mi sono trovato a dover rimuovere il mio antivirus preferito da uno smartphone, semplicemente per gestire un cambio di licenza o per riassociare una licenza valida, situazioni che non sempre sono gestibili dalla GSM.

 

La protezione antivirus richiedere delle autorizzazioni di root, che ne inibiscono la rimozione passando semplicemente dalla lista app installate e premendo il bottone disinstalla, infatti già come inizio troviamo il bottone disattiva.

 

Vediamo dunque come disinstallare questa app evitando il messaggio

 

Questa applicazione è un amministratore del dispositivo e deve essere disattivata prima della disinstallazione.

 

La procedura fa riferimento ad un dispositivo Samsung S3, tuttavia con piccole variazioni nei menu è estendibili a tutti i dispositivi Android.

 

Continua a leggere

Webroot Filtering Extension

Webroot Filtering Extension

La soluzione di protezione antivirus Webroot Secureanyware, come molte altre, aggiunge al browser un’estensione che indica il livello di rischio calcolato per i siti navigati.

L’estensione Webroot filtering è molto severa e potreste scoprire che il vostro sito rientra nella fascia dei sospetti, ovvero quei siti che potrebbero avere contenuti virali. Questa valutazione viene anche associata ai risultati delle ricerche nei motori di ricerca.

 

Continua a leggere

Webroot - Intelligenze artificiali a confronto

Webroot – Intelligenze artificiali a confronto

Torniamo a parlare di Webroot, per rinfrescare la memoria e approfondire le caratteristiche che sono il segreto del suo successo.

 

Spesso mi trovo a descrivere come lavora Webroot tanto quando parlo delle imprese del mio cucciolo Dojo.

 

Con il trascorrere del tempo ci sono sempre delle cose che aumentano l’amore verso questo prodotto antivirus, di conseguenza oggi vorrei condividere con voi come agisce la piattaforma Webroot quando ancora non conosce il programma che sta analizzando.

 

Continua a leggere

Il titolo può far pensare a molte cose, tuttavia il punto è quello del perché gli aggiornamenti di un dispositivo informatico, e di quanto ci funziona sopra, sono fondamentali per la continuità operativa della macchina e per la protezione dei dati contenuti da minacce virali o di sicurezza.

La sicurezza al 100% non esiste!
Webroot da solo arriva al 99,3%

 

Continua a leggere

Per la creazione di questo sito abbiamo deciso di non prelevare immagini direttamente da internet, ma di rispettare i diritti d'autore generando direttamente la grafica o acquistando i diritti di pubblicazione da un sito specializzato.
Se vuoi seguire il nostro esempio clicca anche tu questo banner.


MENU Fotolia

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 65997Totale letture:
  • 1Letture odierne:
  • 246Letture di ieri:
  • 21 novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati