Consulenze tecnologiche e informatiche

Datto RMM

Automatizzare in modo creativo

Automatizzare in modo creativo

La potenza dell’automazione del IT è composta dai giusti strumenti e dall’organizzazione, il tutto legato dagli obiettivi da raggiungere, compresi quelli che non si sa di poter raggiungere.

Quando si lavora con un sistema RMM, ad esempio Datto RMM, si dispone di molteplici procedure integrate con il sistema acquistato e distribuito, questo in realtà non basta, infatti le procedure integrate le possono distribuire tutti, le azioni particolari solo in pochi e costituiscono il valore aggiunto che fa la differenza.

Negli ultimi mesi mi sono battuto per affrontare una serie di problematiche legate ad un’applicazione che per funzionare necessità di un utente permanentemente collegato, pertanto se il server si riavvia qualcuno deve correre e collegarsi per riavviare l’applicazione.

Sfruttando gli elementi del sistema operativo e le potenzialità di Datto RMM, abbinato alle funzioni di Powershell, ho potuto innescare una catena di retroazione tale da far ripartire il server con la login automatica e di conseguenza l’applicazione, per quindi riportare in sicurezza il server togliendo la login automatica (Windows 10 e di nuovo l’avvio rapido, Il computer si riavvia e le applicazioni server non partono).

Questa soluzione presenta un problema, ovvero se l’applicazione viene fermata per la manutenzione si innesca un loop perverso che impedisce al sistemista di lavorare, anche per questo esiste una soluzione.

Continua a leggere

Social e processore a palla

Social e processore a palla

Improvvisamente gli allarmi informano che alcuni computer hanno il processore che lavora al 100%, sempre che tu abbia Datto RMM che controlla le prestazioni, comunque sia può capitare che il processore si trovi a lavorare al suo massimo per un certo periodo, un po’ meno che lo faccia per tutta la giornata.

La situazione rende necessaria una verifica per determinare quale sia il fattore scatenante, con un controllo sui processi che richiedono il processore, sempre grazie a Datto RMM, emerge che si tratta del signore WhatsApp.exe, che ad un certo punto della sua vita decide che non è bello lasciare inutilizzato il processore e quindi ci pensa lui.

Continua a leggere

Datto RMM con Wake on LAN

Datto RMM con Wake on LAN

Sicuramente è capitato a tutti di essere lontani dal proprio computer, nel senso di fisicamente in un altro luogo a chilometri di distanza, e di avere la necessità di collegarsi alla macchina per cercare qualcosa o eseguire un lavoro che non sarebbe fattibile in altro modo.

Personalmente, nel passato, mi è capitato di essere chiamato dal responsabile legale di alcuni clienti, la domanda speranzosa che mi hanno fatto è stata:

L’ufficio è chiuso e ho delle persone che devono collegarsi alle macchine per preparare del materiale, puoi accendere i computer da fuori?

La risposta era ovviamente no, poi è arrivato l’RMM, il magico Datto RMM, che si è fuso con il Wake on LAN, creando un’entità divina in grado di premere il bottone di accensione.

Continua a leggere

Le applicazioni partono solo con l'utente collegato

Le applicazioni partono solo con l’utente collegato

Torniamo a parlare della situazione in cui la postazione su cui si trova un’applicazione che deve partire in automatico ed essere sempre attiva e inoltre deve aver l’utente che esegue l’applicazione sempre collegato, in un precedente articolo abbiamo visto come evitare che Microsoft Windows 10 sconnetta l’utente (La sessione utente si sconnette da Windows 10), resta da risolvere il problema che se la postazione si riavvia, o l’utente si sconnette per altri motivi, le applicazioni non partono fino a quando qualcuno non si collega al desktop.

Per risolvere questa fastidiosa situazione è di nuovo tempo di evocare Datto RMM con i suoi monitor e una procedura Powershell molto articolata nella sua azione, ma semplice nel codice.

Se sei interessato alla procedura contattami.

Continua a leggere

Risparmio è qualità non sempre marciano sul medesimo binario

Risparmio è qualità non sempre marciano sul medesimo binario

Questa volta nessuna presentazione di componenti di automazione o di soluzioni di sicurezza, ma semplicemente due chiacchere sugli aspira polvere.

Mi sono trovato a considerare alcuni acquisti del passato e confrontarli con quelli di altri conoscenti, per poi valutare se quanto investito in quelle situazioni è stata una giusta scelta oppure una perdita economica.

Gli elementi di confronto sono stati, appunto, gli aspira polvere.

Ogni giorno, in ogni acquisto, affrontiamo l’aspetto economico, in molti casi ci sono degli articoli minori, che pur valendo poco, costano anche molto meno, in tal caso lo spendere pochissimo per un articolo che dura meno di un anno può anche essere una scelta giusta.

La valutazione non è tuttavia applicabile a tutto quanto, ci sono elementi fondamentali che hanno un ruolo importante e che comunque siano hanno anche un costo di un certo peso. In questo caso è bene considerare che forse spendere qualcosa di più permette di avere una soluzione che durerà per molti anni a venire e senza problemi di varia natura o il rischio di dover fare un nuovo acquisto prima del previsto.

Continua a leggere

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 184199Totale letture:
  • 385Letture odierne:
  • 390Letture di ieri:
  • 21 Novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati