Consulenze tecnologiche e informatiche
Social e processore a palla

Social e processore a palla

Improvvisamente gli allarmi informano che alcuni computer hanno il processore che lavora al 100%, sempre che tu abbia Datto RMM che controlla le prestazioni, comunque sia può capitare che il processore si trovi a lavorare al suo massimo per un certo periodo, un po’ meno che lo faccia per tutta la giornata.

La situazione rende necessaria una verifica per determinare quale sia il fattore scatenante, con un controllo sui processi che richiedono il processore, sempre grazie a Datto RMM, emerge che si tratta del signore WhatsApp.exe, che ad un certo punto della sua vita decide che non è bello lasciare inutilizzato il processore e quindi ci pensa lui.

L’uso di WhatsApp sul computer

Devo ammettere che poter usare WhatsApp direttamente dal computer è una gran figata, finalmente una tastiera comoda e il salvataggio rapido dei contenuti direttamente dove servono, per non parlare dell’esportazione del messaggio vocale del cliente che chiede un intervento critico, per poi allegarlo alla mail di risposta in pochi secondi.

Tutto bello, se non fosse che già la versione puramente web aveva dato qualche problema di richiesta di risorse fuori controllo, che richiedeva e richiede di chiudere il browser e riaprirlo per tornare a lavorare decentemente.

Poi è arrivata la versione con l’icona, dove grazie al download di un’applicazione di circa 150 mega viene aperta la connessione, del tutto identica a quella aperta nel browser, a parte i 150 mega.

Del tutto uguale significa che come la precedente pure questa si fagocita il processore, se non fosse che lo fa ogni volta.

Avere un computer dedicato al social working non credo sia il desiderio delle aziende e nemmeno degli utenti privati, che poi si lamentano del computer lento, ma non si premurano di seguire le indicazioni di non usare questo programma, o di usarlo avendo l’accortezza di chiuderlo quando non serve o comunque ad intervalli regolari.

La soluzione definitiva

Considerando che i rallentamenti si risolvono spesso con l’appello

Tecnico xxx, ho sempre il computer lento, bisogna trovare una soluzione.

Il tono è ovviamente altamente critico.

La soluzione l’ho trovata, uso Datto RMM, e quindi ne ho tante di soluzioni possibili.

La prima è che quando il monitor si allarma, mi collego alle risorse e stronco il processo di WhatsApp, idem se il cliente riesce a precedere l’allarme del monitor. Questa richiede tempo ed una pronta risposta.

La seconda, quella più carina e simpatica, è che quando il monitor si allarma per l’uso del processore, gli faccio eseguire un componente che chiude il processo incriminato. La postazione torna miracolosamente veloce e il cliente spesso non si accorge nemmeno che la chat si è chiusa (qui sorge qualche dubbio).

 

Tu vivi bene con i social nelle aziende?

 

Se sei interessato ad approfondire questi contenuti o ad avere nella tua aziende questi strumenti o i prodotti menzionati, contattaci attraverso la pagina di contatto di questo sito, o se preferisci cercami attraverso la pagina FaceBook o il mio profilo Linkedin.

Per essere informato sui nuovi articoli e contenuti puoi anche iscriverti alle nostre newsletter.

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 102Questo articolo:
  • 199710Totale letture:
  • 362Letture odierne:
  • 208Letture di ieri:
  • 21 Novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati