Consulenze tecnologiche e informatiche
Addio Windows 8

Addio Windows 8

Il tempo è giunto di lasciarsi alle spalle il sistema operativo Microsoft Windows 8.1 e passare al nuovo e tanto pubblicizzato 10.
Il pacchetto di aggiornamento era pronto per essere eseguito dallo scorso 29 luglio, ma l’istinto di sopravvivenza lo ha mantenuto parcheggiato nel limbo fino al recente 28 agosto, data in cui tutto è avvenuto.

 

Premessa di un aggiornamento

 

Non è mai facile premere il bottone che avvia un aggiornamento radicale del proprio sistema operativo, in particolare quando il computer ospita molteplici applicazioni di terze parti, tra cui Adobe CC 2015 e le macchine virtuali sotto Microsoft Hyper-V, senza togliere i pacchetti por la firma digitale e per la creazioni di file in formato pdf.

 

Passaggi preliminari

 

Prima di muovere il dito sul testo del mouse ho eseguito una serie di passaggi fondamentali in situazioni di questo genere, ovvero:

  1. Salvataggio del immagine del disco del computer
  2. Backup di Windows 8.1 dal sistema operativo con generazione del disco di rispristino
  3. Backup di tutti i dati personali
  4. Verifica del aggiornamento di tutti i driver del computer e delle applicazioni di terze parte installate
  5. Rimozione del antivirus e ripristino delle protezioni di Windows

Rimozione del antivirus ?!

 

Il processo di aggiornamento, per non incorrere in problemi causati dalle protezioni del antivirus, procede con la sua disinstallazione e quindi con il ripristino a fine aggiornamento.
Per quanto questa procedura sia stata collaudata da Microsoft, non è certo che un antivirus permetta al sistema operativo di farsi disinstallare, anche se la procedura avviene in un contesto di avvio minimale del sistema.
Quindi per evitare intoppi la mia decisione è stata quella di rimuovere direttamente il prodotto di protezione e quindi procedere con l’aggiornamento. Se poi usate Webroot SecureAnyware il passaggio è anche da loro indicato come requisito.

 

Click – aggiorna il sistema

 

Dopo aver preso un profondo respiro il dito scende sul tasto del mouse per dare la conferma della procedura di aggiornamento, ecco che il computer si riavvia ed appare una schermata grigia con lo stato globale di avanzamento e il parziale per la copia file, installazione driver e configurazione.

 

Inutile dire che nel momento in cui il computer ha iniziato con la copia file, nella mia mente è iniziata a scorrere tutta la mia vita informatica e cosa avrei dovuto e potuto fare in caso di mancato riavvio, solo che non è durata pochi secondi, ma il tempo necessario per rivedere qualcosa di vitale.

 

E luce fu

 

Dopo circa un’ora il computer si riavvia veramente chiedendo un minimo di dati di configurazione e quindi ripartendo con il desktop del vecchio 8.1 e tutte le icone al loro posto.
Nel menu start, ora ricomparso, tutte le app (adesso si chiamano così) presenti come mattonelle, solo un assente ingiustificato, ovvero il gestore di Hyper-V, che però era mancante solo nell’icona.

 

A conti fatti?

 

Ripresa la mano con il nuovo layout e con il sistema di ricerca di nuova concezione, denominato Cortana, ogni applicazione era presente al suo posto e funzionante come prima, incluse le macchine virtuali.
In sostanza tutto come prima e forse un tantino meglio.

 

Dopo alcuni giorni di utilizzo della postazione posso dire che il passaggio mi ha soddisfatto e trovo questa nuova versione di sistema operativo più gestibile anche per il sistemista, reperire gli strumenti di configurazione è decisamente più rapido che con il precedente 8.1. Pregevole la gestione dei desktop virtuali, uno strumento che rende più ordinato il lavoro per chi lavora con molte finestre aperte. Per gli amanti del gioco esiste la possibilità di agganciare il proprio account della X-Box e giocare direttamente sul computer o sul tablet.

 

E a te come è andata?

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 51Questo articolo:
  • 199710Totale letture:
  • 362Letture odierne:
  • 208Letture di ieri:
  • 21 Novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati