Consulenze tecnologiche e informatiche
Salvataggio e ripristino dei dati di autocomplete di Outlook

Salvataggio e ripristino dei dati di autocomplete di Outlook

Il dover creare un nuovo profilo di posta sul computer è una situazione ricorrente nel corso del tempo, il farlo è di fondo un passo semplice, tuttavia può presentare delle complicazioni quando si tratta di spostare l’utente su un nuovo computer o di distruggere completamente il profilo Microsotf Outlook e crearne uno nuovo per risolvere dei problemi.

In questi casi spesso accade di scoprire che l’utente ritiene che l’auto-completamento degli indirizzi sia la rubrica dei contatti, ignorando ingenuamente che si tratta solo di una cache a perdere di quanto viene digitato nei campi degli indirizzi.

Quando si configura il nuovo Microsoft Outlook tutti questi indirizzi vanno persi e si scatena il panico, poco vale rammentare di salvare i contatti nelle rubriche, le vecchie abitudini sono dure a morire, in particolare quando sono estremamente comode.

Prima della versione 10 di Microsft Outlook, questi contenuti erano parcheggiati in un file specifico, ma con il passaggio di versione l’approccio è cambiato, ma le informazioni da qualche parte devono stare, e in effetti è così.

 

Dove sono i dati del auto-completamento?

 

Questi dati si trovano in un file non leggibile in chiaro, che è reperibile nel profilo utente del computer nel percorso:

%userprofile%\appdata\Local\Microsoft\Outlook\RoamCache

Il file che ci interessa è composto da un nome e da un codice che lo associa al profilo Outlook, la parte comune del nome è:

Stream_Autocomplete

Il nome completo del file ha questa forma:

Stream_Autocomplete_0_595122A81EC6DD45902DEDECB5D93C80.dat

Salvando questo file è poi possibile riavere gli indirizzi del auto-completamento nel nuovo profilo, oltre che averlo associato ad una diversa casella di posta.

 

Come si riassocia il file al nuovo profilo?

 

L’operazione di rispristino è semplice e richiede alcuni passaggi semplicemente elencabili.

  1. Aprire il nuovo Outlook
  2. Scrivere una mail ad un indirizzo ed inviare il messaggio, Outlook deve riuscire a spedire senza errori
  3. Posizionarsi nella cartella %userprofile%\appdata\Local\Microsoft\Outlook\RoamCache
  4. Copiare all’interno il vecchio file
  5. Localizzare il file di auto-completamento più recente salvato da Outlook, è anche il più piccolo, contiene un solo indirizzo
  6. Copiare il nome del nuovo file e cancellare il file
  7. Rinominare il vecchio file con il nome salvato
  8. Chiudere e Avviare Outlook e provare a digitare un indirizzo in una nuova mail

Ed ecco che abbiamo salvato e recuperato quanto normalmente non si potrebbe salvare.

 

Autotask per salvare le informazioni di auto-completamento

 

Potendo incappare nella possibilità di dover migrare gli utenti o pulire le configurazioni di Outlook, anche in questo caso ho deciso di affidare il salvataggio ad un componete di Autotask EndPoint Managment (AEM).

Il componente localizza l’utente attivo e la presenza di un profilo di Microsoft Outlook, da questo cerca la presenza di un file di auto-completamento con una data non più vecchia di 24 ore, quindi lo salva in un percorso di default per futuri usi.

Il percorso di default scelto è c:\tempAEM\OutlookAutocomplete, il primo livello del percorso è da me utilizzato anche per altri componenti, se i folder non esistono vengono creati dal componente.

 

Scarica da qui il componente

 

Buona migrazione!

 

Se sei interessato ad approfondire questi contenuti o ad avere nella tua aziende questi strumenti o i prodotti menzionati, contattaci attraverso la pagina di contatto di questo sito, o se preferisci cercami attraverso la pagina FaceBook o il mio profilo Linkedin.

Per essere informato sui nuovi articoli e contenuti puoi anche iscriverti alle nostre newsletter.

 

 

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 2272Questo articolo:
  • 172849Totale letture:
  • 28Letture odierne:
  • 281Letture di ieri:
  • 21 novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati