Consulenze tecnologiche e informatiche
Cancellazione automatica delle vecchie reti wireless

Cancellazione automatica delle vecchie reti wireless

Torniamo sul tema della gestione delle reti wireless, solo ieri abbiamo parlato del loro salvataggio per il ripristino su nuovi computer, oggi parliamo invece di come distruggerle.

 

L’approccio di automatizzazione che affrontiamo ha una sua logica nel caso in cui ci troviamo a dover rimuovere le reti su più di una postazione e il tutto è sempre orientato alla pulizia del sistema.

Il caso può essere quello tipico di una struttura dove la rete wireless ha cambiato identità e si è deciso di rimuovere in un colpo solo tutti i riferimenti a quella vecchia, oppure il caso tipico di voler rimuovere le configurazioni degli hotspot di alberghi, treni o altro.

 

Anche in questo caso ci affidiamo ad Autotask Endpoint Managment (AEM) e netsh, avendo l’accortezza di non cancellare la rete con la quale la postazione è connessa e attraverso la quale comunichiamo.

 

Cosa ci offre il comando NETSH

 

Come già detto si tratta di una utility in riga di comando e quindi da utilizzare in una finestra DOS (CMD) oppure in un batch file.

 

Per rimuovere le definizioni delle reti wireless superflue avremo prima bisogno di avere una loro lista, a tale scopo possiamo richiederla con il componente WiFi Export, oppure digitando nella finestra Command il seguente comando.

 

netsh wlan show profiles

 

Dal cui output recupereremo i nomi delle reti da rimuovere.

 

Una volta noti gli SSID possiamo usare il comando netsh per la loro rimozione usando la seguente sintassi.

 

netsh wlan delete profile <ProfileSSID>

 

Andremo a sostituire il valore <ProfileSSID> con il nome (SSID) della rete wireless da cancellare.

 

Il componente Autotask WiFi Delete

 

Il componente pensato per AEM è molto semplice, infatti esegue solo lo specifico comando, verificando che sia stato fornito il nome della rete da cancellare.

 

  1. IF NOT DEFINED ProfileSSID (
  2. Profilo di rete non specificato!
  3. goto END
  4. )
  5. netsh wlan delete profile %ProfileSSID%
  6. :END

 

Nel report di esecuzione avremo il risultato del comando o l’errore di omissione del nome della rete.

 

Il vantaggio è che l’operazione avviene senza distogliere l’utente dal suo lavoro e potendolo raggiungere anche se si trova in viaggio, infatti basterà che il suo portatile si colleghi ad internet per qualche secondo acquisendo la programmazione del componente.

 

Scarica il componente base da qui.

 

Buona navigazione!

 

 

Se sei interessato ad approfondire questi contenuti o ad avere nella tua aziende questi strumenti o i prodotti menzionati, contattaci attraverso la pagina di contatto di questo sito, o se preferisci cercami attraverso la pagina FaceBook o il mio profilo Linkedin.

Per essere informato sui nuovi articoli e contenuti puoi anche iscriverti alle nostre newsletter.

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 355Questo articolo:
  • 172849Totale letture:
  • 28Letture odierne:
  • 281Letture di ieri:
  • 21 novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati