Consulenze tecnologiche e informatiche

aggiornamenti

Automatizzare gli aggiornamenti di Java

Automatizzare gli aggiornamenti di Java

L’applicazione Java si aggiorna spesso e si aggiorna da sola, talvolta però non è quello che vogliamo, vorremmo in realtà avere il controllo di questo processo, ma ancora di più essere sicuri che venga eseguito.

Il run time di Java è tra i componenti più bersagliati dagli attacchi dei cacciatori di bachi, non quelli da seta, e per questa ragione è soggetto a frequenti aggiornamenti di sicurezza, situazione che rende necessaria la loro applicazione quando ci si trova in presenza di rischi reali per il sistema informatico.

Fare affidamento sull’utente non è da sempre la soluzione migliore, l’utente può anche essere formato per gestire alcune di queste richieste di aggiornamento, tuttavia il suo compito in azienda non è quello di occuparsi degli aggiornamenti dei computer.

Un’altra situazione fastidiosa è l’accumulo delle vecchie versioni, che essendo presenti rappresentano comunque un fattore di rischio.

Lo stesso Oracle, che gestisce l’applicazione, poco meno di un anno fa ha iniziato a presentare a video un pannello per richiedere la rimozione delle vecchie versioni e quindi a toglierle.

E quindi?

Quindi anche in questo caso può essere conveniente automatizzare gli aggiornamenti e sospendere la procedura automatica, come sempre chiediamo aiuto a Powershell e a Datto RMM.

Continua a leggere

Automazione e telecaricamento dei programmi

Automazione e telecaricamento dei programmi

Nel quotidiano capita di dover aprire degli archivi compressi, quasi sempre si tratta di archivi di tipo Zip, una comune estensione anche per gli attacchi virus, per i quali è bene avere una buona piattaforma antivirus gestita, come la versione MSP di Webroot Secureanyware EndPoint Protection, dove qualcuno gestisce per te le segnalazioni e tu dormi tranquillo, se poi vuoi dormire agitato sono fatti tuoi.

Il tema di questo articolo non è quello dei malware, ma bensì della gestione del programma 7-Zip, che con i suoi alti è bassi si è ormai dimostrato come uno dei migliori software di compressione/decompressione per la gestione di archivi di file, oltre al fatto che è in grado di aprire anche i formati di scrittura dei dvd o i file disco della macchine virtuali, e molto altro.

La mancanza di volontà di abituarsi ad una diversa veste grafica resta sempre una tua limitazione e non del programma.

In tutto questo il punto resta la distribuzione del programma sulle postazioni di lavoro e il suo aggiornamento, con la relativa assegnazione delle estensioni dei file da gestire al programma.

Il setup di 7-Zip richiede pochi secondi su ogni macchina, tuttavia quando le macchine sono molte diventa un’operazione lunga e fastidiosa, per il tecnico che la gestisce e per gli utilizzatori delle postazioni che devono essere scomodati. Per ogni postazione devono essere associati i file gestiti e durante la configurazione qualche estensione può sfuggire, in più o in meno.

Come per molti programmi, anche le procedure di installazione/aggiornamento di 7-Zip possono essere automatizzate, a tale scopo entra in gioco una componente di programmazione in Powershell e il componente Datto RMM.

Continua a leggere

Componente di Autotask EndPoint Managment per la gestione dell’esportazione dei driver di Microsoft Windows 10 in un file di archivio compresso, i driver possono essere impiegati nel caso di formattazione della postazione.

Utilizza Powershell per le azioni sul computer remoto.

La procedura è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Window 8.1  e successivi e con Microsoft Windows server 2012 e successivi.

Consulta la guida.

Scarica il componente

Aggiornamenti rispetto alla versione 1.0

Il componente permette di spostare il file compresso con i driver salvati in un percorso alternativo rispetto a quello codificato. L’esportazione rimuove il salvataggio dal percorso codificato.

L’uso del parametro PathSave rende inutile il parametro relativo al tempo di validità del archivio.

Autotask - come dichiarare l'antivirus compatibile con le patch di MeltDown

Autotask – come dichiarare l’antivirus compatibile con le patch di MeltDown

Il 2018 si è aperto con la notizia di una vulnerabilità nei processori di Intel, seguita a breve giro dalla migliore notizia che in realtà tutti i processori prodotti negli ultimi 10 anni soffrono di questo “trascurabile” problema.

La vulnerabilità riguarda il meccanismo di predizione dei comandi inserito nei processori, in sostanza quella funzione che permette alla CPU di anticipare statisticamente l’esecuzione del comando successivo a quello già in esecuzione.

 

Per maggiori dettagli rimando all’articolo di ACHABlog, Meltdown e Spectre: cosa deve sapere e fare un MSP e all’articolo Possibile falla nei processori Intel.

In questo articolo mi limito a fornire un componente per Autotask EndPoin Managment (AEM), contenente il codice necessario per l’inserimento di una chiave dei registri necessaria a dichiarare che il programma antivirus in uso sui sistemi è compatibile con le FIX di Microsoft.

Continua a leggere

Esportare i driver di Windows 10 grazie a Powershell e Autotask

Esportare i driver di Windows 10 grazie a Powershell e Autotask

Qualche giorno fa mi sono trovato a leggere un articolo tecnico scritto da Marco Alzetta, nello specifico Reinstalliamo Windows 10, un trucchetto per risparmiare ore.

L’articolo indica la procedura per esportare i driver del sistema operativo mediante una cmdlet di Powershell, per poi poterli usare nel caso di reinstallazione del sistema operativo, semplicemente mantenendo il materiale su una chiavetta o in un altro punto da dove richiamarli nel momento del bisogno.

La procedura è in realtà utilizzabile a partire dal sistema operativo Microsoft Windows 8.1 e da Microsoft Server 2012 e successivi.

Il passaggio successivo dopo questa scoperta è stato quello di demandare ad Autotask Endpoint Managment (AEM) il salvataggio dei driver e la loro raccolta in un archivio compresso più facile da movimentare.

Questa è solo la prima parte, in un successivo articolo vedremo come automatizzare anche il salvataggio del pacchetto di driver ottenuto.

 

Continua a leggere

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 172849Totale letture:
  • 28Letture odierne:
  • 281Letture di ieri:
  • 21 novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati