Consulenze tecnologiche e informatiche

dominio

Qualcuno vuole registratore un nome dominio asiatico uguale al tuo marchio

Qualcuno vuole registratore un nome dominio asiatico uguale al tuo marchio

La scorsa settimana mi sono visto inoltrare una mail da un cliente, aspetto e testo molto seri e professionali, tanto da non suscitare particolari sospetti.

In soldoni un gestore di sicurezza e domini cinese avvisava che un’azienda aveva fatto richiesta di registrazione di una serie di nomi dominio uguali a quello usato dal cliente e uguale al nome della sua azienda, che opera a livello internazionale da anni e quindi il nome è un riferimento.

Lo scrivente, un responsabile del team del provider, chiedeva inoltre al cliente se aveva legami con questa realtà e se era d’accordo sul fatto che venissero registrati questi domini, avvisando che per la risposta avrebbero atteso sette giorni, dopo di che avrebbero dovuto procedere.

Ovviamente la risposta immediata è di non autorizzare l’uso del nome, al fine di tutelare il brand.

A breve giro arriva una ulteriore mail, dove il provider dichiara che concorda con la linea d’azione eseguita, tuttavia non può vietare che venga registrato un dominio, pertanto consiglia di registrare anticipatamente tutti i domini interessati, si tratta di primo livello facenti capo a Cina, Taiwan, Hong Kong e in genere area aisatica.

Il cliente mi chiede quindi quale sarebbe l’impatto economico diretto per la registrazione di questi domini, alcuni dei quali soggetti a vincoli e richieste documentali specifiche, il conto ammonta a poco meno di 400,00 euro all’anno.

Qualcosa non mi torna, vediamo perché.

Continua a leggere

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 184199Totale letture:
  • 0Letture odierne:
  • 385Letture di ieri:
  • 21 Novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati