Consulenze tecnologiche e informatiche

installazione

Automazione e telecaricamento dei programmi

Automazione e telecaricamento dei programmi

Nel quotidiano capita di dover aprire degli archivi compressi, quasi sempre si tratta di archivi di tipo Zip, una comune estensione anche per gli attacchi virus, per i quali è bene avere una buona piattaforma antivirus gestita, come la versione MSP di Webroot Secureanyware EndPoint Protection, dove qualcuno gestisce per te le segnalazioni e tu dormi tranquillo, se poi vuoi dormire agitato sono fatti tuoi.

Il tema di questo articolo non è quello dei malware, ma bensì della gestione del programma 7-Zip, che con i suoi alti è bassi si è ormai dimostrato come uno dei migliori software di compressione/decompressione per la gestione di archivi di file, oltre al fatto che è in grado di aprire anche i formati di scrittura dei dvd o i file disco della macchine virtuali, e molto altro.

La mancanza di volontà di abituarsi ad una diversa veste grafica resta sempre una tua limitazione e non del programma.

In tutto questo il punto resta la distribuzione del programma sulle postazioni di lavoro e il suo aggiornamento, con la relativa assegnazione delle estensioni dei file da gestire al programma.

Il setup di 7-Zip richiede pochi secondi su ogni macchina, tuttavia quando le macchine sono molte diventa un’operazione lunga e fastidiosa, per il tecnico che la gestisce e per gli utilizzatori delle postazioni che devono essere scomodati. Per ogni postazione devono essere associati i file gestiti e durante la configurazione qualche estensione può sfuggire, in più o in meno.

Come per molti programmi, anche le procedure di installazione/aggiornamento di 7-Zip possono essere automatizzate, a tale scopo entra in gioco una componente di programmazione in Powershell e il componente Datto RMM.

Continua a leggere

Risparmiare tempo per guadagnare denaro

Risparmiare tempo per guadagnare denaro

L’installazione di un computer e la configurazione di un profilo utente di una postazione di lavoro richiedono tempo, mettiamo da parte l’installazione del sistema operativo di base, che una volta fatta richiede l’applicazione degli aggiornamenti; l’installazione dei programmi usati dagli utenti; la mappatura dei dischi del server; l’impostazione del desktop, e via dicendo.

Nell’installazione dei programmi possiamo di base trovare 7-Zip come compressore di file; VLC come visualizzatore di formati video particolari; sicuramente Adobe Acrobat Reader per aprire i PDF; eventuali applicazioni interne e altro.

Il Desktop deve avere una composizione di partenza simile per tutti gli utenti e magari anche il menù delle applicazioni, senza la presenza di collegamenti inutili o pericolosi.  Importante è che siano accessibili i collegamenti alle applicazioni presenti in uno share di parcheggio del server, come ad esempio l’eseguibile di TeamViewer QuickSupport, che una volta aggiornato sul server è disponibile per tutti gli utenti senza dover aggiornare tutte le postazioni.

A queste attività se ne aggiungono altre, che tra una battuta e l’altra richiedono ore di lavoro su ogni postazione attivata e per ogni utente che prende possesso della postazione, ogni ora di lavoro rappresenta un costo per il cliente e per il personale tecnico.

Un altro elemento critico è costituito dal aver scordato dei contenuti e dover nuovamente intervenire sulla postazione, con ulteriore interruzione delle attività del cliente.

Continua a leggere

 

AEM - Scelta del programma da installare

AEM – Scelta del programma da installare

Il prodotto AutoTask, di cui noi rivendiamo i servizi, oltre a permettere un monitoraggio puntuale di computer; server e altri dispositivi, consente anche di installare in modo centralizzato dei programmi sui computer remoti, senza dover essere presenti.

 

Non mi soffermerò in questo articolo sul come creare un job con i prodotti da distribuire, ma passerò direttamente al come modificare o creare un componente che sia in grado di distinguere se installare la versione a 64 bit o a 32 bit del programma.

 

Prima di creare un nuovo componente è bene verificare sul sito del distributore del programma da installare quali sono i parametri in linea di comando del setup.

 

Continua a leggere

Abilitare la rimozione programmi in modalità provvisoria

Abilitare la rimozione programmi in modalità provvisoria

Abilitare la rimozione programmi in modalità provvisoria

Sicuramente è capitato a tutti di avere Windows in modalità provvisoria e di non poter rimuovere il programma fastidioso perché il servizio Windows Installer non si attiva e non è attivabile in questa modalità.
Come capita spesso di scoprire che il famoso tasto F8 in modalità di avvio non ha più nessun effetto oppure porta alla modalità di ripristino del sistema operativo, come per Windows 8.

 

Continua a leggere

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 214170Totale letture:
  • 242Letture odierne:
  • 207Letture di ieri:
  • 21 Novembre 2016Dal: