Consulenze tecnologiche e informatiche
Webroot - Intelligenze artificiali a confronto

Webroot – Intelligenze artificiali a confronto

Torniamo a parlare di Webroot, per rinfrescare la memoria e approfondire le caratteristiche che sono il segreto del suo successo.

 

Spesso mi trovo a descrivere come lavora Webroot tanto quando parlo delle imprese del mio cucciolo Dojo.

 

Con il trascorrere del tempo ci sono sempre delle cose che aumentano l’amore verso questo prodotto antivirus, di conseguenza oggi vorrei condividere con voi come agisce la piattaforma Webroot quando ancora non conosce il programma che sta analizzando.

 

Perché uso Webroot Secureanyware su tutti i miei sistemi e lo consiglio?

 

Ecco arrivare di nuovo il treno di complimenti commerciali …

Invece no …

 

Ma prima usavi Avira!

 

In effetti usavo la soluzione di protezione di Avira, che ancora propongo con il prodotto AMES per la protezione della posta elettronica dallo spam.

 

Si tratta tuttavia di due soluzioni decisamente distinte e che possono coesistere, dove Avira adotta ancora la tecnica del database di firme e Webroot sposa la delocalizzazione e il controllo diretto dei programmi. Questo rende i prodotti Webroot la mia prima scelta.

 

Per sapere quanto già detto sulla piattaforma ci sono altri articoli disponibili, quindi non vi annoio oltre con questi discorsi.

 

 

Intelligenze artificiali in lotta per la supremazia

 

I moderni virus (Next Gen Malware) sono dei piccoli programmi dotati di intelligenza informatica propria (intelligenza artificiale) e concepiti per analizzare il sistema ospite e valutare le sue funzioni e il lavoro svolto dal operatore, quindi con i dati raccolti si aggiorna per arrivare alla massima efficienza di azione per criptare i dati, oppure sottrarre informazioni oppure attende la chiamata da parte del Command & Control.

 

A loro volta i sistemi Webroot adottano delle intelligenze artificiali di terza generazione per analizzare in tempo reale ogni programma eseguito e non conosciuto, un’operazione di analisi e valutazione che richiede pochissimi secondi o frazioni di secondo. Si parla a ragion veduta di protezione in tempo reale.

 

All’esecuzione di un programma sconosciuto per il cloud, l’agente del end-point lo sottopone ad un’analisi capillare di funzionamento e di contenuti, inviando le informazioni raccolte all’intelligenza artificiale.

L’intelligenza artificiale elabora le informazioni arrivando ad una diagnosi e dando il riscontro al end-point interessato, registrando il nuovo programma tra i buoni o i cattivi.

 

Durante questa analisi il programma resta in esecuzione sul end-point, trovandosi tuttavia in una condizione di stretto controllo, se l’intelligenza artificiale di Webroot diagnostica un virus, sul end-point si innesca la procedura di rollback, che ripristina lo stato precedente alla contaminazione.

Nel caso in cui l’end-point fosse sconnesso da internet il suo agente si occupa automaticamente di raccogliere le informazioni e valutare il programma, al ripristino del collegamento le informazioni vengono condivise e allineate con il Cloud.

 

Quindi sono sicuro al 100%?

 

La realtà di un 100% di sicurezza sarebbe bellissima, tuttavia è un obiettivo non raggiungibile e legato pesantemente allo stato di aggiornamento dei sistemi utilizzati.

Le soluzioni di protezione di Webroot raggiungono il 99,6%, un valore molto alto che può essere ulteriormente aumentato con un corretto utilizzo dei dispositivi ed una loro corretta gestione.

 

La potenzialità di un sistema di validazione dei programmi, di protezione in tempo reale e di rollback, minimizzano il rischio di una diffusione capillare della minaccia e permettono a tutti gli end-point di beneficiare a tempo zero delle protezioni da parte di un virus individuato al capo opposto del mondo.

 

Lavoro tranquillo a tutti!

Se sei interessato ad approfondire questi contenuti o ad avere nella tua aziende questi strumenti o i prodotti menzionati, contattaci attraverso la pagina di contatto di questo sito, o se preferisci cercami attraverso la pagina FaceBook o il mio profilo Linkedin.

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 171Questo articolo:
  • 224646Totale letture:
  • 17Letture odierne:
  • 178Letture di ieri:
  • 21 Novembre 2016Dal: