Consulenze tecnologiche e informatiche
Messaggio prima della login

Messaggio prima della login

È buona cosa rammentare agli utenti che esiste una policy aziendale e un regolamento europeo e qualche altra cosa ogni volta che accedono al computer.

Il Group Policy di Microsoft offre la possibilità di impostare queste note a livello centralizzato e di propagarle ai computer quando si collegano al dominio, tuttavia può accadere che non esista un Dominio e magari nemmeno un server.

Il messaggio potrebbe anche avvisare gli utenti, di prima mattina, che a mezzogiorno ci saranno lavori di manutenzione, non è detto che sia necessariamente una comunicazione legata ai regolamenti e alla tutela.

Il messaggio compare prima di visualizzare il desktop, nel caso di Microsoft Windows 7 subito dopo aver confermato le credenziali di accesso e nel caso di Microsoft Windows 10 prima di inserire le credenziali, in entrambi i casi l’utente deve confermare premendo il bottone OK.

Tutto questo è configurabile direttamente sui computer anche in assenza di strumenti specifici, oggi vedremo dove inserire i contenuti e come nel caso automatizzarli attraverso Datto RMM, si sempre lui, se lo si ha lo si deve usare e se non lo si ha lo si deve comprare.

Dove scrivere il messaggio

Per forzare la visualizzazione del messaggio è necessario ricorrere alle chiavi dei registri di sistema e non dimentichiamo mai quanto i registri di sistema siano delicati e fondamentali per la sopravvivenza del sistema operativo e dei nostri computer.

Abbiamo a che fare con due valori ubicati nel percorso

HKEY_LOCAL_MACHINE:\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Winlogon

I valori di interesse sono LegalNoticeCaption, che costituisce il titolo della finestra e LegalNoticeText, che contiene il messaggio da distribuire.

Impiegando la soluzione di distribuzione Datto RMM, il messaggio non può eccedere i 255 caratteri.

E automatizzando

La creazione di una procedura deve fondamentalmente scrivere i due valori nei registri.

Il componente che abbiamo pensato usa due parametri per il testo del titolo e del messaggio, un parametro per specificare se il messaggio deve essere inserito o tolto e un parametro per impostare un semaforo nel filesystem, quest’ultimo blocca l’esecuzione del componente se l’operazione è già stata eseguita.

Nel caso sia necessario modificare il messaggio ci sono due opzioni, la prima è lanciare un componente che cancelli il semaforo, la seconda è cambiare il nome del semaforo.

Il messaggio nei registri

Il messaggio nei registri

Il componente controlla la coerenza dei parametri forniti e si occupa di aprire e modificare i valori dei registri, sia per l’inserimento che per la cancellazione.

La modifica apportata è disponibile al primo login successivo da parte dell’utente, anche conseguente ad un semplice disconnetti.

 

E i tuoi messaggi?

 

Se sei interessato ad approfondire questi contenuti o ad avere nella tua aziende questi strumenti o i prodotti menzionati, contattaci attraverso la pagina di contatto di questo sito, o se preferisci cercami attraverso la pagina FaceBook o il mio profilo Linkedin.

Per essere informato sui nuovi articoli e contenuti puoi anche iscriverti alle nostre newsletter.

 

 

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 43Questo articolo:
  • 172849Totale letture:
  • 28Letture odierne:
  • 281Letture di ieri:
  • 21 novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati