Consulenze tecnologiche e informatiche
Windows 10 e l'avvio rapido

Windows 10 e l’avvio rapido

Torniamo a parlare di mini ibernazione in Microsoft Windows 10, si tratta di quella funzione di sistema che permette al computer di accendersi e spegnersi, in particolare accendersi, molto rapidamente.

È nota anche come Fast Startup, tuttavia ha qualche modesta contro indicazione.

Capita di installare dispositivi, che ci siano degli aggiornamenti o altre modifiche del computer, che richiedono il riavvio del sistema. Per storica abitudine si lascia la macchina all’utente sapendo che la sera la spegnerà e la mattina dopo sarà tutto in ordine, purtroppo non è così.

Con il Fast Startup attivo viene creata un’immagine di quanto attivo e viene riproposta al riavvio, tanto che spegnendo il computer con i programmi aperti, questi si ripresentano all’accensione. Di conseguenza anche gli aggiornamenti o altre applicazioni particolari non saranno installati o correttamente funzionanti.

Rispetto al precedente articolo (Windows 10 – A volte la mini ibernazione) ci sono due vie per cambiare la configurazione di avvio, attraverso i pannelli del sistema operativo o con la modifica di una specifica chiave di registro, diversa dalla precedente.

Ovviamente la mia gestione è differente e con un componente dedicato chiedo a Datto RMM di eseguire le modifiche. Se ti interessa il componente contattami.

Cosa è il Fast Startup?

I computer operano in un certo numero di stati di alimentazione (ACPI). Ad esempio, uno stato S0 è quando il PC è in funzione. Esistono numerosi stati di sospensione, inclusi S1, S2 e S3, e c’è anche uno stato di sospensione ibrido in cui l’ibernazione viene utilizzata insieme allo stato di sospensione.

Lo stato di ibernazione è uno stato di alimentazione S4. Durante l’ibernazione, il computer sembra completamente spento, ma c’è un file salvato e pronto per essere utilizzato per tornare al punto in cui si trovava durante l’ultima sessione utente.

Uno stato di alimentazione S5 (soft off) si verifica quando il computer viene spento e riavviato completamente. Non ci sono file di ibernazione e nessuna sessione utente salvata. C’è anche uno stato di alimentazione G3, che è quando il computer non consuma assolutamente energia ed è completamente spento.

Con il Fast Startup abilitato il computer entra in un misto tra spegnimento e ibernazione. Viene effettivamente utilizzato un file di ibernazione, sebbene sia più piccolo del solito. Si è disconnessi prima della creazione del file, il che significa che la sessione non è registrata. L’aumento di velocità deriva dal fatto che il kernel di Windows viene salvato sul disco rigido e caricato all’avvio.

Perché disattivare il Fast Startup?

Uno dei motivi principali è l’utilizzo di Wake-on-LAN, che non funziona quando il PC viene spento con l’avvio rapido abilitato. Altri vorrebbero salvare lo spazio sul disco rigido solitamente utilizzato con il file di ibernazione e gli utenti Linux probabilmente avranno complicazioni con il dual boot e la virtualizzazione. Inoltre, alcuni utenti hanno riferito che i pulsanti di accensione sulla tastiera non funzionano e che le ventole continuano a girare. Questi problemi non sono affatto generali, ma possono rivelarsi frustranti.

Il motivo potrebbe essere semplicemente quello di avere computer veramente spento, specialmente quando si lavora con un veloce disco a stato solido (SSD) o per avere il tempo di attività del processore (CPU) ripristinato dopo l’avvio.

La configurazione da Windows

Pannello di configurazione dell'avvio rapido

Pannello di configurazione dell’avvio rapido

Usare l’interfaccia grafica può essere la via più semplice se si sta lavorando sul sistema, in questo caso si sfrutta il vecchio Pannello di Controllo, se non è presente nei menu lo si può aprire cercando con Cortana la stringa Pannello di Controllo.

Una volta aperto ci si posiziona nella sezione Hardware e Suoni e quindi Opzioni risparmio energia, il pannello risultante può essere diverso da macchina a macchina, questo a causa dei programmi del venditore per la gestione del risparmio energetico. Dai menu di sinistra si entra nella sezione Specifica comportamento pulsanti di alimentazione.

Nel pannello risultante alcune funzioni sono bloccate, è tuttavia presente un link di sblocco (Modifica le impostazioni attualmente non disponibili).

Ora è possibile rimuovere la spunta dalla voce Attiva avvio rapido e salvare le modifiche.

La chiave dei registri

La mia scelta preferenziale è quella di ricorrere alle chiavi dei registri di sistema e non dimentichiamo mai quanto i registri di sistema siano delicati e fondamentali per la sopravvivenza del sistema operativo e dei nostri computer.

Scelgo questa via perché mi permette di automatizzare gli interventi e di modificare le configurazioni in pochi minuti, su richiesta, senza scomodare l’utente.

La chiave di registri si trova nel percorso

HKEY_LOCAL_MACHINE:\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager\Power

La chiave di interesse è HiberbootEnabled, che può assumere due valori: 0 (zero) per disattivare la funzione e 1 (uno) per attivarla, di default è ovviamente a 1, dovrà quindi essere impostata a 0.

Il tuo pc è veloce e con tanti problemi?

 

Se sei interessato ad approfondire questi contenuti o ad avere nella tua aziende questi strumenti o i prodotti menzionati, contattaci attraverso la pagina di contatto di questo sito, o se preferisci cercami attraverso la pagina FaceBook o il mio profilo Linkedin.

Per essere informato sui nuovi articoli e contenuti puoi anche iscriverti alle nostre newsletter.

 

Categorie
Archivi
Count per Day
  • 78Questo articolo:
  • 172849Totale letture:
  • 28Letture odierne:
  • 281Letture di ieri:
  • 21 novembre 2016Dal:
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri iscritti.

Seleziona lista (o più di una):




Trattamento dei dati